Recensione Syma X8G, imparare a “volare” ad un prezzo accessibile

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Print this page

Oggi recensisco un prodotto diverso dal solito e parlerò di un vero e proprio drone entry-level, il famoso Syma X8G.

Si tratta di un quadricottero a 6 assi dalle dimensioni di 50 x 50 x 19cm e che può anche registrare grazie alla videocamera da 8MP inclusa. La confezione è accattivante e all’interno un grosso strato di polistirolo protegge il drone e le sue parti.

Syma X8G, unboxing!

syma x8g

Ho apprezzato il fatto che la Syma include anche dei ricambi come eliche ed i relativi perni. Questo è un punto da non sottovalutare perchè in caso di rottura accidentale basterà sostituire il pezzo e potrete continuare a volare.

Naturalmente il drone arriva scomposto quindi dovremo montarlo, tutto sommato l’operazione è molto semplice anche per i meno esperti. Se avete domande scrivetemi pure nei commenti 😉

Si prende subito confidenza con i comandi, il drone resta abbastanza stabile ma in caso di vento forte diventa incontrollabile (sopratutto se siete alle prime armi).

Grazie all’ampio raggio d’azione del telecomando è possibile pilotare il drone Syma X8G anche a lunghe distanze. Purtroppo l’autonomia di volo con la batteria in dotazione (7.4V 2000mAh) è circa 8/12 minuti. Di conseguenza vi consiglio di comprare altre batterie compatibili per prolungare la vostra esperienza di volo.

Prima di iniziare a volare vi consiglio di eseguire la procedura di calibrazione come riportato qua sotto. Si tratta solo di accendere il drone ed il controller e portare entrambe le levette a Sud-Est, questa operazione vale per tutte le serie “X” di Syma.

La telecamera in dotazione registra filmati accettabili ma sto già pensando di fare una modifica per installare un gimbal 2-Assi. Successivamente installare e filmare con la mia Xiaomi Yi2 oppure la SJCAM SJ6 Legend.

Se comunque la qualità non vi soddisfa e avete a disposizione una Firefly 6S o una SJCAM SJ6 o una GoPro, basterà inserirla nel frame in dotazione et voilà.

La camera registra in due risoluzioni 1080p e 720p entrambe a 30fps, tramite un piccolo switch possiamo cambiare la risoluzione. Per scattare foto e per la registrazione ci avvaliamo del telecomando RC. Non ha una sua batteria ma viene alimentata direttamente dal drone via cavo usb.

Vi lascio due video di cui il primo un piccolo test di volo indoor mentre il secondo è una ripresa della telecamera Syma in dotazione.

Conclusioni

Che dire, è un drone pensato sicuramente per chi ha il desiderio di imparare a pilotare. La qualità dei materiali per quanto riguarda il drone non è male mentre quella del controller è leggermente più scadente.

Se il vostro budget è sulla media dei 100€ vi consiglio di tenere il Syma X8G in considerazione perchè il rapporto qualità prezzo li vale tutti. Facile da montare, facile da calibrare, facile anche prenderci dimistichezza.

Syma X8G

Syma X8G
78

Manufattura

7/10

    Funzionalità

    8/10

      Qualità Video/Foto

      6/10

        Accessori

        10/10

          Confezione

          8/10

            Pregi

            • Economico
            • Stabile
            • Facile da manovrare

            Difetti

            • Incontrollabile con vento
            • Autonomia batteria

            Add a Comment

            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *